La strada che porta al Derby non ammette passi falsi