Agnelli: "Rimpiango l'umorismo di Peppino Prisco. Capello? E' stato coerente"