Inter, il nome caldo è Rudiger, ma a chi serve un altro mercato mediocre?