La "maledizione" e le dichiarazioni de Boer: "Esonerando me non cambierà nulla"