De Boer al capolinea: la sfortuna non basta più come alibi