Pallone d'oro, si ritorna al passato: Sneijder e Ribery gli illustri "truffati"