Icardi 2.0, la strada intrapresa da Maurito sembra essere quella buona