Carattere, grinta e voglia: servivano davvero le strigliate della dirigenza?