IL PEGGIORE - Nagatomo, senza infamia e senza lode