Perotti, indizi a colpi di follow e defollow