Shaqiri, vendita assurda o affare perfetto?