Anche se a piccoli passi, qualcosa sta cambiando: il binomio Mancini-vittoria inizia a dare i suoi frutti