Il centrocampo sarà il vero termometro della rivoluzione nerazzurra