Un'Inter gagliarda saluta gli Stati Uniti con un bagaglio pieno di buone speranze