Ennesima fumata grigia per Julio Cesar al Tottenham. A pochi giorni dalla chiusura del mercato, le due parti stanno mettendo a forte rischio il trasferimento del portiere brasiliano in Inghilterra, aprendo così scenari inimmaginabili fino a poco tempo fa.

Infatti, se i nerazzurri e gli Spurs non dovessero trovare un accordo nei prossimi giorni, l’acchiappasogni potrebbe incredibilmente restare in nerazzurro fino a gennaio. Gli ostacoli che impediscono la riuscita dell’operazione continuano ad essere di natura economica. Per quanto riguarda l’accordo tra i due club il problema sembra essere marginale.

Sfumata l’ipotesi di scambio con Giovani dos Santos, il nodo verrebbe facilmente risolto con la rescissione contrattuale dell’ex numero 1 nerazzurro, libero a quel punto di accordarsi con il club inglese.

Il vero intoppo sarebbe, invece, quello legato all’ingaggio del giocatore: gli Spurs non sono disposti ad accollarsi il maxi contratto da 5 milioni di euro per l’estremo difensore brasiliano che non vuole scendere di un centesimo. Il Tottenham, inoltre, si è preso qualche giorno di riflessione soprattutto per cercare di liberarsi del portiere Gomes.

Come spiegato su Sky Sport da Gianluca Di Marzio, è spuntata l’idea Stekelenburg che tenta gli Spurs per la porta. Un’ipotesi che congela quella legata al portiere brasiliano il quale però, potrebbe tornare di moda proprio per la Roma. Anche i giallorossi però, non garantirebbero a Julio Cesar lo stipendio percepito attualmente a Milano.

A pochi giorni dalla chiusura del calciomercato, dunque, la trattativa è praticamente ferma al punto di partenza e, a meno di un’offerta proveniente dal Brasile, il futuro di Julio Cesar potrebbe essere ancora sorprendentemente in nerazzurro, almeno fino a gennaio.