Castellazzi 6 – Poco impegnato. Si fa trovare pronto sul cross sbagliato da Hadhria.

Maicon 8 – Un paio di accelerazioni devastanti, tante giocate di classe, tantissimi motivi per non cederlo. (Jonathan s.v.)

Silvestre 7 – Guida con autorità la difesa per tutti i 90 minuti, essendo l’unico giocatore di movimento a non essere sostituito.

Juan Jesus 6 – Due disattenzioni iniziali che liberano Zuwai al tiro; la modestia del puntero tunisino lo grazia in entrambe le occasioni. Si riprende successivamente. (Bianchetti s.v.)

Nagatomo 6.5 – Preciso ed elegante nelle diagonali, puntuale in fase di spinta. (Samuel 6 – Timbra il cartellino con la solita grinta).

Zanetti 7 – Non molla niente neanche contro il Bizertin. Esempio. (Duncan 6 – Inizio timido, migliora dopo la strigliata di Strama che gli chiede più personalità nel far ripartire l’azione).

Cambiasso 7 – Un gran gol, diversi palloni recuperati e smistati con maestria. (Benassi s.v.)

Mudingayi 6 – Prova convincente, ma al netto del livello dell’avversario risulta un pesce fuor d’acqua nel ruolo di mezzala, soprattutto in fase d’appoggio. (Acampora s.v.)

Coutinho 7 – Colpisce il palo dopo 50 secondi, si muove bene, l’intesa con Sneijder è ottima. (Milito 6 – Cerca il gol in più volte ma non è serata).

Sneijder 7 – Gioca “in ciabatte”, ma lo fa con classe. Strepitosa la verticalizzazione di esterno destro che manda in porta Palacio in occasione del 2-0. (Livaja 7 – Attivissimo, entra nell’azione del terzo gol. Il migliore tra i baby nerazzurri).

Palacio 8 – Tanto movimento, due gol, un assist e la dimostrazione che può essere efficace anche da “falso nueve”. (Forte s.v.)

Stramaccioni 6.5 – Buone indicazioni in vista della sfida col Vaslui con Palacio sempre più inserito negli schemi nerazzurri.