Nonostante il mercato dell’Inter abbia fin qui regalato dei buoni colpi a Stramaccioni come Handanovic, Silvestre, Mudingayi, Palacio e il riscatto di Guarin, il tecnico romano sta ancora aspettando un paio di rinforzi per poter tornare a dominare la Serie A.

Il reparto che maggiormente sembra bisognoso di rinforzi è quello mediano, a corto di dinamismo e qualità. Infatti, i soli Guarin e Cambiasso garantiscono un certo tipo di rendimento, mentre i vari Mudingayi e Obi, per ora, sembrano poter essere solo ottimi rincalzi. Con Stankovic che sta recuperando dal suo infortunio e comunque in fase nettamente di declino, l’obiettivo numero uno è un centrocampista che sappia abbinare tecnica e potenza ad una buona visione di gioco.

Attualmente, il nome più caldo resta quello di Nigel de Jong, centrocampista classe ’84 in esubero al Manchester City. Per l’olandese, Roberto Mancini avrebbe dato il via libera alla cessione, ma adesso restano da limare alcuni aspetti. Intanto, la società inglese, per lasciar partire il mastino orange, vorrebbe incassare almeno 7-8 milioni, mentre l’Inter pare voler arrivare massimo a 6. L’ostacolo più grosso però, è rappresentato dalle richieste del giocatore per il suo nuovo contratto.

De Jong all’Inter pretenderebbe un contratto di almeno tre anni a 3,5 milioni netti a stagione, troppi per le casse nerazzurre. Wesley Sneijder proverà a convincerlo nel ritiro della nazionale olandese ad abbassare le pretese per raggiungerlo a Milano. E’ questo l’ultimo ostacolo prima che De Jong possa vestire nerazzurro.

Nel caso in cui non si dovesse arrivare all’olandese, le altre piste calde sono quelle di Sandro del Tottenham, considerato però incedibile da Villas-Boas, e Fernando del Porto, per il quale i lusitani chiedono una cifra spaventosa: 25 milioni di euro, con l’Inter che invece vorrebbe ripetere l’operazione Guarin. L’altra idea, porta al nome di Walter Gargano. L’uruguaiano, chiuso al Napoli dall’arrivo di Behrami, potrebbe chiedere a De Laurentiis di essere ceduto e magari, rientrare in uno scambio che coinvolgerebbe Pazzini.