Handanovic 6.5 – Spettatore non pagante, si fa trovare prontissimo nell’unica occasione creata dai croati. Garanzia

Jonathan 6 – Puntuale nell’accompagnare l’azione, impreciso nella rifinitura.

Chivu 6 – Poco impegnato, si limita a guidare con autorevolezza la difesa nei primi 45 minuti. (Samuel 6 – Fa le veci del rumeno nella ripresa).

Silvestre 5 – Un paio di indecisioni che potevano costar caro. Deve esorcizzare al più presto la sindrome della “6″ di Lucio.

Nagatomo 6.5 – Una spina nel fianco destro croato; metà del secondo gol è suo.

Zanetti 7 – Cambia il terzino destro, non la sagace copertura del capitano, che piazza l’ennesima superprestazione nella gara d’esordio della sua diciottesima stagione nerazzurra.

Guarin 7.5 – Signore del centrocampo. Se gli infortuni muscolari lo lasceranno in pace sarà il suo anno.

Cambiasso 6.5 – Ottimo in copertura, preciso nella costruzione della manovra.

Sneijder 6.5 – Si complica la vita in occasione del gol, ma così facendo lo rende ancora più bello. Qualche buon numero ma la miglior condizione è ancora lontana. (Coutinho 7 – Un gran gol e una candidatura ad una maglia da titolare che si fa sempre più forte).

Palacio 6 – Tantissima corsa, pagata con qualche imprecisione di troppo. Esordio comunque positivo.

Milito 6.5 – Suo l’assist per il primo gol. Non è ancora al top ma si muove bene e conferma di essere un punto di riferimento fondamentale nelle trame offensive nerazzurre. (Livaja s.v.)

Stramaccioni 7 – Missione virtualmente compiuta. La squadra è aggressiva e propositiva. Avanti così.