Forlan chiarisce tutto, ma l'equivoco è tattico